[  Tracce  ]  di Conversazioni Private

 

proseguire nel secco.
in emorragie di papaveri
frastuonano cicale e terra arde.
non eravamo scalzi
c’era la quiete, allora.
come un cappello sul rovente
nullo spazio per crescere
oltre l’amaro della gravina
in luglio.
ho il falco nelle ossa
lo stridere dei rami a vento, secchi.
La traccia che lasciai
crepe d’argilla
è tana per i grilli.
 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...