la tua poesia straniera

dalla fessura della madre terra

come lava. disordinata.

qualche unghiata e straccio

i panni stesi al vento

ed il vento a stenderci.

rimarremo senza macchia

sbiancati al sole.

ora veniamo a noi:

potremmo sostenere che il tempo sia

un paesaggio stagionale

che le olive siano selvagge e così pure

tutto quello che resta nelle mani dopo l’acqua.

oppure estendere il gesto a dire tutto

il pensiero in punta di piedi.

ma

basterebbe un foglio intero di carta bianca

una qualunque penna che scriva da sola

poesie

cose modeste, comprensibili, assonanti

e si potrebbe riempire ogni vuoto,

ogni segreto nero su bianco,

niente dimenticanze.

ma lo dico qui e lo dico a te

e a tutti i te medesimi

che mi sfecero e strutturarono

e a coloro che non potrò mai leggere, a te

che sai aprire le finestre al temporale

e mai chiuderle, e che

sei sempre in controluce mentre il mare

t’assale dalla finestra, osservato,

a te che muovi i capelli a contenere

tutte le grazie concedibili, attraverso i tuoi anni

soprannaturali e viziati

do il messaggio che porta alla fine del giorno

in una tazza sbeccata, ogni mia poesia.

 

 

 

Annunci

5 risposte a “

  1. che dire se viziati o commentati,
    se sconnessi a una virgola o al buio
    di una notte che guarda la luna mancante,
    e i visi incolori al tempo

  2. i visi della memoria
    diversi, diafani
    trovati dentro
    cartoline e rubriche
    gli amici degherrotipi. plasma.
    sprazzi , un tocco appena,
    nello spazio.

  3. Siamo schiere d’inguaribili emofiliaci verbali

  4. ..i nostri piccoli messaggi
    a noi medesimi
    e al cosmo..
    siamo su un’altra luna.

  5. è vero, le distanze per noi s’accorciano solo con la parola 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...