ogni poesia ha un segreto
e tutti i figli hanno grida
azzurre. l’ombra che s’adatta
allo spigolo e alla luce, sparisce
al mutare del tempo, ma non muore.
l’attesa del mio giardino, la parola lieve
d’ogni tumultuoso pensiero
d’una tumbergia. quel crescere
senza sapere dove e fino a quando.
tutto il rosso che piange una rosa
e tu
che le parli dalla terra
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...