che si rapprenda il gesto
resti nel cavo della mano tesa
stolti e stentati i gridi
d’ogni nido a svuotare.
il volo imbelle del poeta
il passero che si tramuta in falco
la vetta annusata nel ghiaccio
d’un volo cieco, insostenibile.
passiamo oltre ogni bordo
controvento se occorre, e sopra
il giardino delle camelie altissime
tra le case dell’Echia.
e più in la il mare,
indifferente.
 

Annunci

Una risposta a “

  1. porgiamo noi il ricordo
    lo porgiamo oltre ogni dire
    anche quando triste sia  del noi
    l’esservi nel suo cammino,
    volammo un giorno, volammo
    ai nidi a piedi scalzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...