il paesaggio è un sintomo della memoria

            nel pensiero della pietra e

nell'esplorare delle mie radici.

sulle punte osservavo l’affrettarsi

del vento tra gli stormi d’acque

celesti marine espirate

dalle foglie avventurose.

l’amaro di ogni finestra

viene dalla terra muschiosa

o da scia chimica bruta.

il torto è sul dondolo.

ogni primavera cade un pioppo

e marcisce frettoloso.

il ramo non sa
cosa prepara il vento.
  
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...