nessuna spaziatura
ridefinire la sala

la tana che fende la roccia
che sta senza di me, vuota
nel suo nero interno.
ridefinire la destinazione
l’arco del volo, l’oggetto
destinato a meta.
ora qui la finestra è una
connessione una sfida un
contatto anche senza di me.

la luce ha valenza d’attesa,
sta fra le cose come un pensiero 
 
 
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...