[  da Liebnitz a Deleuze  ]
 

non ci sono finestre,
nè porte ne finestre,
nel mio punto sul mondo.
metto fuori i sensori
per la temperatura e nebbia.
sono infiniti
gli angoli di un vertice
nello spazio ch'è un ordine
e non una sostanza.
ed è un cinema il mondo,
un trasmutare intorno
alla mia monade.

 
 
 

( a M. )

Annunci

3 risposte a “

  1. al liceo, per farci digerire il concetto di monade, l'insegnante insisteva sull'idea che fosse una sorta di ragnetto… buffo, nevvero?

  2.   

    un ragnetto è un punto da cui si diramano tante rette…
     
     

  3. non posso darti un giudizio lucido, ho un principio d'aracnofobia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...