[ così, come viene ]
  
  
  
 

le frasi sfitte
questa indolenza marina
(s’ascolta appena, verdeggia)
le lontananze dei motori
il farsi calabrone del tempo
l’ossidazione delle trasparenze
come ruggine dai pini
in caduta lenta, feconda.
aspettava, la rosa, una visita
che la violasse. chiamava.
ma tutto è nel canto dello scricciolo
impertinente, acuto, truffaldino.
il nido nella jucca, come una tasca
e dentro tutto il futuro. 

   
 
 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...