le solite cose:

la luce che piega gli alberi
l’indolenza degli autunni
le somme dissestate
le stagioni smarrite.
si sta su un filo, e dondola.
su tutto veglia la luna
come una canzone
[lalù lalù lalù…]
abbaglia e staglia
toglie
l’affanno al respiro.  

una casa su un dondolo
tra due fili, i binari di un solo andare.
 
 
 
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...