tutti questi testi rilegati
con la pazienza di mogli di guerra
tra ragnatele e tonfi marini
tra scogli subbuglio
di possente mare.
che il mare ha suono
come poesia è suono
solo ch’è blu.
tutti questi testi in attesa
tra acari e muffe e siderali
distanze di pensiero in proteina.
Io collezziono
naufragi e stimolazioni
del facciale per moti volontari
o repentine pulsioni,
m’accontento di ridere
come per inattesa

premura d’esistere. 
 

 
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...