Digressione

 

oh! stanotte ti ho pensato

ecco che ti ho trovato.

tra gli alambicchi dell’assenza

d’una lunatica luna

nel nero seppia d’una notte

lucida solo nella mente

si fa memoria anche il presente.

ma dove sei, se sei

nel tuo gigante vagare

tra fichi d’india ficus e flegrei

le piccole mani da matita

piene di rose gialle?

le vesti di donzelle

sventolanti gli scialli

d’una schiera di zie , le scale

di bianche avìte case all’uscio

di desideri infànti.

tu sei come la sera

quel  cardìllo assonnato

nel canto immacolato.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...