[ ode all’insonnia ]

le 4 del mattino e non un alito di vento
la fortuna del disamore
la resa dello scrivere il mare.
il mare che si fa complice
che scrive le memorie profonde
che conserva come una madre.
potevo scriverti un libro
mandartelo per posta
farne una rivoluzione. Oggi
(e come ieri per certo )
le tue notizie sono le rose
che s’affollano suicide nella ressa
d’aspettarti e la magnolia
esausta di esalare respiri
tardoestivi profumatissimi.
il cardellino non ha pace. le messi
sono quadri impressionisti e
tutti i gialli ti portano rancore.
dunque ancora una volta
ripercorri il sentiero che sa dividere
deciso il mare dal cielo e scendi
accorto i gradini sconnessi
del mio cuore. io aspetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...