le vecchie cose.

e tu ed io indaffarati a stiparle

in arche ipogee, salvamenti

ipotetici , scantinati

di tutta quella parte di noi

già da tempo distrutta.

mi si affacciano brezze marine come balconate

a picco sullo strafare

di quei giorni avventurosi, viaggi di nozze

come romanzi riletti, la nostra storia accasata

come un principe di provincia

tra le ogive del giardino nascosto,

rose per se sole

le nostre serate dimenticate.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...