imbrunisce pigro in volto il mare

la luna resta negli occhi degli innamorati

come una candela.

il permesso lo danno le cicale

a quello stendersi del tempo

sulla riva di un pino iroso.

il vento porta sorprese di foglie

e odore di resine e incenso.

i passi alla marina si fanno danzanti

la battigia rema a favore, si baciano

i pochi turisti sprovvisti

di appunti di viaggio. la distanza

tra ora e l’inverno è tutta qui,

nei loro passi

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...