INDERGARD FORT

il tempo abbandona le cose.
le dimentica, le annienta
fino all’ultimo sasso.
resta un’aura, un soffio
un sospiro del vuoto
come un canto d’acqua,
l’odore di tutte le vite
assorbite, delle stagioni,
delle ere e delle sabbie.
grate sanguigne osservano,
immensi alberi portano il seme
delle loro ali, il gioco d’amore
il grido del rapace, lo spandersi
delle distanze interminabili.
su tutto un velo
come una luce umida
un pianto perduto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...