[ garganiche ]

oggi mi hai detto, in mare
“sei la mia terraferma”
ti ho detto, piccolo cuore grande
“sei tu la mia, infinita”.
è da te, amore mio
che le radici suggono, che l’aria
nutre come un cielo piovoso
che ogni zolla non sovrasta,
sorregge.
sono la tua terra, si si, sono la tua terra ferma
con le mie crepe, le arsure, i folli giardini di maggio
le alluvioni i terremoti ed i solstizi.
la tua terra che sa di cielo e ti nutre
ti tiene nel grembo e ti gonfia le ali
tu crisalide, tuo mio germoglio
sangue benedetto che tu possa
essere terra per il mio sangue futuro
che tu possa essere immortale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...