la sera ritorna una caligine dal passato
umidità d’ossa, senso
di vecchi fiori disseccati
in libri mai letti
vaghe campane d’amori
odore di guanti da montagna
qualche nota dei primi blues.
un fazzoletto dalle cocche larghe
bianco e rosso e adolescente
quando l’adolescenza era
intorno ai vent’anni.
una scatola grande, ormai solo un chiodo
e poc’altro all’interno
forse un vago senso
dell’infinito contenuto perso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...