Festival del tango. ( a mare )

 

c’era in quel tango

estivo e forte

oltre al colore la schiena

di ogni pensiero deposto.

Il solco composto dell’essenziale

(braccia e braccia e baci promessi)

Ma il mare immorale deponeva

gli umidi lacrimosi della sera

sul piancito ballato talcato sbiancato

come fosse un altare al Mitra morto.

(l’onda strusciava a tempo, parve, persino).

La tanghera vecchiotta era la torcia

e lui la fiamma che l’avvolse tutta

dal basso verso l’alto, bada bene

che non la bagni il mare

e la lacrima fine

del canto che la prende.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...